Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

29 gen 2012

Chiellini: «Questa Juve non si ferma»

Il difensore a Juventus Channel: «Cresciamo di partita in partita e dovremo continuare a farlo per realizzare sogno»

22 risultati utili consecutivi tra campionato e Coppa Italia. 14 vittorie, otto pareggi, nessuna sconfitta. 38 gol fatti, 14 subiti. I numeri sono esaltanti, ma fotografano solo un aspetto della stagione perfetta condotta finora dalla Juventus. Perché, pur se esaltanti, la loro freddezza non può spiegarne la genesi. Del resto statistiche del genere non nascono per caso, ma sono frutto di un lavoro meticoloso, di un impegno costante e di una volontà di ferro. E chi, come Giorgio Chiellini, ha sempre dato l’anima, anche nei momenti più complicati, ora si gode i meritati frutti di tanta fatica, pur sapendo che è ancora a metà dell’opera: «Stiamo andando al di là delle più rosee previsioni - spiega il difensore in un’intervista esclusiva rilasciata a Juventus Channel - Eravamo convinti di poter vivere un’ottima stagione, ma venivamo anche da due anni difficili e in estate, pur non ricostruendo da zero, avevamo cambiato molto. Siamo stati bravi a trovare subito equilibrio e un’identità di gioco e ora stiamo continuando a crescere. E’ un processo che non si è ancora fermato e che deve continuare, se vogliamo riuscire a coronare un sogno».

La strada è indubbiamente quella giusta e la partita con l’Udinese ha regalato l’ennesima conferma in tal senso: «Il nome dell’Udinese non viene associato alle big del campionato, ma è un errore, perché orami da tempo è pari alle grandi. Ha giocatori di caratura internazionale e se fosse riuscita a vincere ieri, sarebbe stata a pari punti con noi. Invece abbiamo ottenuto una vittoria importante, che, come aveva detto il mister, vale davvero sei punti. Siamo stati bravi a limitare Di Natale e le loro ripartenze. Abbiamo concesso qualche contropiede, ma abbiamo anche creato molto e il successo è stato meritato».

Non c’è tempo di godersi la vittoria però, che già martedì sera si gioca al Tardini: «Il Parma in casa è un’ottima squadra - sottolinea Giorgio - Giovinco è la stella e lo conosciamo bene. Sarà importate riuscire a recuperare energie, perché stiamo giocando ogni tre giorni e continueremo così fino alla Coppa Italia contro il Milan».

E’ davvero una sfida globale quella con i rossoneri, «e le semifinali contro di loro avranno un sapore particolare - spiega Chiellini - sarà diverso rispetto all’affrontare qualsiasi altra squadra. In campionato non credo si debba guardare solo al Milan però. L’Inter, ad esempio, va tenuta in considerazione. Sta raccogliendo molto ed è giusto che ambisca alla vittoria».