Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

07 apr 2013

Juventus-Pescara, le statistiche

Il dominio dei bianconeri certificato anche dai numeri: ben 30 i tentativi per la squadra di Conte

Due tiri in porta, tra i quali il gran gol di Cascione, nel finale di partita. Il Pescara visto ieri sera allo Juventus Stadium è tutto qui e non è per demerito degli abruzzesi, quanto per la prova di grande intensità sfoderata dagli uomini di Conte. Basti guardare le 30 conclusioni a rete, 12 delle quali nello specchio, per capire quanto la Juventus abbia dominato. Un po' di imprecisione e un super Pellizzoli hanno impedito al punteggio di essere ben più rotondo del 2-1 finale e, a onor del vero, viste le statistiche, qualche gol in più i bianconeri l'avrebbero meritato.

61% di possesso palla, 18'07'' di supremazia territoriale, 89,1% di pericolosità e ben 739 palloni giocati, contro i 458 degli avversari: tutti dati che certificano un dominio mai in discussione.

Dominio che si riflette anche nelle statistiche individuali, dove gli abruzzesi figurano solo alla voce palle recuperate, dove ancora si distingue Pellizzoli, il portiere, terzo nella speciale classifica alle spalle di Pogba e Marrone.

Il francese è stato uno degli assoluti protagonisti del match e domina anche i passaggi riusciti, con 78 Una statistica questa che vede solo bianconeri nei primi posti: dietro Pogba, ecco Peluso, Giaccherini, Marrone, Bonucci e Vidal.

Tra i più pericolosi infine, oltre a Vucinic, autore dei due gol partita e di sei tentativi, si segnalano Giaccherini, anche lui al tiro in sei occasioni, Quagliarella e Pogba, entrami autori di cinque tiri in porta, e Vidal , fermo a quota 4.