Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

13 mar 2014 - in: Europa League

Conte: «Nulla da rimproverarci»

«Abbiamo creato tanto, colpito una traversa, avuto una grossa occasione con Pogba... Siamo anche stati un po' sfortunati, perché avremmo potuto segnare più gol»

«Complimenti alla Fiorentina, ma non mi sento di rimproverare nulla ai miei uomini». Antonio Conte rende merito agli avversari, autori di una gara di personalità allo Stadium, ma fa altrettanto con la sua squadra. Il tecnico non può essere soddisfatto del risultato, però lo è della prestazione: «La squadra si è espressa meglio rispetto a domenica. Non ho visto cali e penso che la squadra abbia poco da rimproverarsi. Abbiamo creato tanto, colpito una traversa, avuto una grossa occasione con Pogba... Siamo anche stati un po' sfortunati, perché avremmo potuto segnare più gol».

Il gol è arrivato subito e la Juve ha provato a raddoppiare, ma nella ripresa i viola sono rientrati in partita: «Forse non dobbiamo andare in vantaggio contro la Fiorentina - risponde ironico Conte -Visto che in tutte le partite giocate in questa stagione abbiamo sempre segnato per primi. A livello psicologico evidentemente conta anche quello.... Sul pareggio abbiamo perso una palla a centrocampo e c'è stata questa verticalizzazione che ci ha colto di sorpresa. E' stato bravo Gomez a stoppare e a superare Buffon in uscita. Non abbiamo comunque certo cercato di amministrare il vantaggio: ho tolto Osvaldo perché era il 70' ed era stanco, mentre prima ho sostituito Giovinco perché aveva accusato un fastidio all'adduttore. Di sicuro non erano sostituzioni fatte per gestire lil risultato. Credo sia stata una bella partita e  che entrambe le squadre abbiano fatto fare bella figura all'Italia a livello europeo».