Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

11 mag 2013 - in: Serie A

Conte: «Questa Juve è diversa dalle altre»

Il tecnico prende la parola dopo la premiazione. «Questi due Scudetti sono merito soprattutto di questi ragazzi straordinari».


Il campionato non è ancora finito. Restano 90 minuti da giocare, ma la consegna della Coppa dello Scudetto è - sei giorni dopo la vittoria matematica del titolo - un altro momento da incorniciare. E da oggi si può già iniziare a voltare pagina e fare bilanci e consultivi.

Soprattutto con Antonio Conte, da tutti considerato il vero artefice di questi due indimenticabili campionati. Un merito da dividere con la squadra. «I protagonisti sono sempre i ragazzi, che hanno fatto cose straordinarie, dimostrando di avere sempre voglia di lottare e di migliorarsi, io non rinuncerei mai a nessuno di loro. Quello chi mi ha sorpreso di più è stato Pogba, oggi è un giocatore diverso da quello che è arrivato l’estate scorsa. A quale altra Juve del passato assomiglia questa? A livello di determinazione può essere paragonata a quella di Lippi, ma in generale è diversa da tutte le altre, da quelle di Trapattoni e di Capello. Oggi abbiamo vissuto un’altra bella giornata, potendo festeggiare con i nostri tifosi e con i nostri familiari. Ci resta ancora la partita con la Sampdoria e poi ci godremo le vacanze. Io sono reduce da tre estati impegnative e ho proprio bisogno di staccare la spina e di riposarmi. E per ricaricare le pile, ci va tanta energia per disputare un’altra stagione come questa».