Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

08 nov 2013 - in: Serie A

Il Napoli in trasferta

I partenopei lontano dal San Paolo finora hanno ottenuto quattro vittorie e una sconfitta

4 vittorie e 1 sconfitta, senza alcun pareggio: è questo lo score del Napoli lontano dal San Paolo, dove ha segnato 10 reti in 5 gare e incassato 6 gol (in casa solo 2).

I viaggi del Napoli hanno inizio a Verona, dove sconfiggono il Chievo per 2-4. Per due volte gli azzurri si portano avanti e in entrambe le circostanze Paloschi va a segno per la momentanea rimonta. Si va all’intervallo sul 2-2, la gara è ricca di occasioni da entrambe le parti e nella ripresa la differenza la fanno le reti di Hamsik e Higuain.
La formazione di Benitez si conferma a San Siro con il Milan. Anche in questo caso gli ospiti approcciano bene l’incontro portandosi sullo 0-2 con le reti di Britos e Higuain, ma nel finale patiscono il ritorno rossonero con la rete di Balotelli. Al Milan non basta concludere in porto il doppio degli avversari per impedire ai partenopei di ottenere 3 punti.

Decisamente più agevole lo 0-2 maturato a Marassi con il Genoa. Fa tutto Pandev, che tra il quattordicesimo e il venticinquesimo minuto firma entrambe le reti in una gara ben gestita dal Napoli.

All’ottava giornata arriva la prima e unica sconfitta del Napoli. Succede a Roma nel big-match contro i giallorossi contrassegnato dalla doppietta di Pjanic. Entrambi i gol sono da palla da fermo: su punizione il primo; dal dischetto il secondo. Agli azzurri non mancano però opportunità per far svoltare la gara, soprattutto sullo 0-0, quando Pandev si fa intercettare il tiro a tu per tu con De Sanctis.

Infine, il successo pieno di polemiche di Firenze. Tutto accade nella prima frazione di gioco con le reti di Callejon, Rossi su rigore e Mertens. Il Napoli si conferma squadra anche cinica perché in questa partita riesce a capitalizzare al massimo le uniche due opportunità create grazie all’abilità balistica dei due marcatori: Callejon e Mertens.

Complessivamente c’è da segnalare come il Napoli sia la squadra che ha raccolto più punti nel primo tempo, ben 24, precedendo Juventus e Parma a quota 20. Ma il dato ancor più eclatante riguarda la capacità di andare in gol nel primo quarto d’ora di gara. Nessuno ha il suo score: in ben 8 incontri l’approccio è stato perfetto. Vittime il Chievo, il Milan, il Sassuolo, il Genoa, il Livorno, il Torino, la Fiorentina e il Catania. E in 7 partite su 8 l’ottimo scatto dai blocchi di partenza ha significato la conquista dei 3 punti, con unica eccezione l’1-1 della sfida con il Sassuolo al San Paolo.