Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

08 nov 2013 - in: Serie A

Juve-Napoli, le vittorie nel finale

In più di un'occasione i bianconeri hanno ottenuto vittorie importanti negli ultimi minuti di gara

La scorsa stagione, Juventus-Napoli si è deciso nei minuti conclusivi, con l’uno-due determinato da un colpo di testa di Caceres e da una conclusione al volo da fuori area di Pogba.Nel passato, altre partite hanno avuto lo stesso andamento, con una rete dall’ottantesimo in poi ha sbloccato la situazione di 0-0.

La serie ha inizio il 28 aprile del 1957. A segnare il gol decisivo è Kurt Hamrin, ala destra che sarà poi la stella della Svezia che l’anno successivo finirà battuta nell’atto conclusivo del Mondiale dal Brasile dove esplode il talento di un giovanissimo Pelè.

Nel 1991, è Casiraghi a sbloccare la situazione di parità infilando Giovanni Galli. E’ questa l’ultima volta che Maradona affronta da avversario la Juventus.

Trascorrono 4 anni e il 19 febbraio 1995 Ravanelli festeggia la rete del successo inventandosi l’esultanza da Uomo Mascherato. Vittima del suo gol che vale 3 punti è il portiere Taglialatela.

Infine, si cambia stadio e si passa all’Olimpico. A due minuti dal novantesimo è Iaquinta a segnare il gol dell’1-0 nel campionato 2007-08, festeggiato con una curva sotto la curva Scirea.

Gol tutti importanti, ma nessuno ha mai eguagliato quello di José Altafini che consente alla Juve di vincere 2- l lo scontro scudetto del 1975. Quel successo,  ancor più gustoso perché nato da una zampata di un ex, è di fatto decisivo per regalare alla Juventus la sicurezza del sedicesimo tricolore.