Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

28 ott 2013 - in: Serie A

Con il Genoa, numeri a senso unico

Anche le statistiche confermano il dominio bianconero, tanto da rendere il 2-0 finale ancora più risicato

Forse non servivano i numeri per capire la supremazia juventina nel match vinto contro il Genoa. Le statistiche del post partita non solo confermando lo strapotere bianconero sul campo, ma confermano una sensazione già provata nei commenti, cioè che i due gol di scarto siano stati pochi.

La squadra di Conte ha dominato ogni fattore, soprattutto quelli offensivi. Dal possesso (sfiorato il 60%) ai palloni giocati (quasi 300 in più degli avversari), ma soprattutto nei tiri in porta, con ben 23 totali di cui 10 nello specchio della porta, contro gli appena quattro degli ospiti, nessuno dei quali in grado di impensierire Gigi Buffon. La percentuale di pericolosità, con un 92,7 a 24,4 è lo specchio fedele della gara giocata sul prato dello Juventus Stadium.

Dominio bianconero anche nelle classifiche dei singoli. Emblematica soprattutto quella dei tiri in porta con Tevez, Llorente, Vidal e Pirlo che guidano rispettivamente con sei, cinque, quattro e tre conclusioni. Anche nei passaggi è un monologo con Chiellini capace addirittura di toccare quota 100, seguito dai 93 di Pirlo e gli 86 di Bonucci e i 68 di Barzagli. Barzagli che entra anche nella graduatoria dei palloni recuperati con 20, unico bianconero in mezzo a tre genoani: Manfredini a 21, Portanova 18 e Antonini 17.