Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

09 ago 2013 - in: La Squadra

Pirlo: «Juve, la mia priorità»

«Qui c’è grande ambizione e spero di finire qui la mia carriera»

Andrea Pirlo non è solo un fuoriclasse assoluto. E’ un uomo esperto, che in carriera ha vissuto stagioni memorabili, la maggior parte, altre più complicate, poche e non con la Juve, e che sa dare il giusto peso a certi risultati. Ecco perché quelli della Guinness International Champions Cup non lo preoccupano minimamente, a cominciar dall’unica sconfitta subita nei 90 minuti contro i Los Angeles Galaxy: «Il giorno prima avevamo sostenuto un lavoro pesante ed è comprensibile essere arrivati un po’ scarichi alle partite. Quando non si vince è normale che ci sia un po’ di allarmismo, ma sappiamo che stiamo lavorando bene, facendo di tutto per entrare in forma. Quando si vince per due anni consecutivi, al terzo anno si può pensare che sia tutto facile, invece ci vuole ancora più testa, perché tutti vorranno battere la Juventus. In questo senso gli ultimi risultati hanno messo ancora un po’ di pepe e staremo ancora più all’erta perché sarà sicuramente una stagione difficile. Dovremo essere pronti per la Supercoppa e arriveremo al top per l’inizio della Champions».

La stagione si preannuncia tosta, visto il livello delle avversarie. Questo però per uno come Andrea non un problema, semmai uno sprone e un motivo di orgoglio per uno come lui che è ambasciatore del calcio italiano nel mondo: «Napoli, Milan, Inter, Roma, la Fiorentina... Sarà un campionato bello e molto impegnativo. Le squadre hanno investito, ci sono grandi campioni e credo che questo sia un segno di ripresa. Sì, il calcio italiano sta tornando su alti livelli. Lo stimolo è uno solo, vincere e per farlo devi dare il massimo. Noi lo stiamo facendo per presentarci carichi all’inizio della stagione. La Juve non ha mai vinto tre scudetti di fila ad eccezione del quinquennio e questo è uno stimolo in più per cercare di scrivere la storia di questa società. Alla Juve c’è grande ambizione e spero di finire qui la mia carriera. Questa squadra è la mia priorità».