Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

11 ott 2013 - in: Altre Competizioni

Danimarca-Italia, un solo precedente “mondiale”

Un anno prima del Mondiale di Spagna ’82, azzurri battuti nonostante sei bianconeri in campo

C’è un precedente negli incontri di qualificazione ai Mondiali tra Danimarca e Italia e – al di là del risultato specifico dell’occasione con la  sconfitta per 3-1 per gli azzurri – va detto che è beneaugurante perché si tratta della sfida del 3 giugno 1981, un anno prima del trionfo Mundial della Nazionale di Enzo Bearzot. Era quella una Danimarca dall’elevato tasso tecnico, con in campo un fuoriclasse come Simonsen (Pallone d’Oro del 1977 quando militava nella Bundesliga) e un attaccante come Elkjaer, che avrebbe poi giocato in Italia, contribuendo in maniera decisiva allo scudetto del Verona nel 1985. In quella circostanza nessuno dei due entrò nel tabellino dei marcatori. Le reti furono segnate da Roentved, Arnesen, Graziani e Bastrup, tutte nella ripresa.

Il Commissario Tecnico dell’Italia mise in campo sei juventini: Zoff in porta, Gentile e Cabrini nel ruolo di terzini, Scirea a fare da libero, Tardelli a centrocampo e Bettega con il numero 11. A eccezione di Bobby-gol, fermato ai box da un infortunio patito contro l’Anderlecht in Coppa dei Campioni, gli altri faranno parte della spedizione spagnola  che li laureerà campioni del mondo.