Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

08 nov 2013 - in: Serie A

Quagliarella a JTV: «Con il Napoli una gara speciale»

«Quelle contro le mie ex squadre lo sono sempre. Mi auguro sia anche una bella partita»

Juventus-Napoli è sempre una partita speciale, ma per qualcuno, inutile nasconderselo, lo è ancora di più. Quel qualcuno è Fabio Quagliarella che, ospite del Filo Diretto di JTV, non nega di provare sensazioni particolari quando affronta gli azzurri: «La affronto da ex da due-tre anni a questa parte, ed è sempre una partita speciale, come tutte quelle contro le mie ex squadre, perché conservo dei bellissimi ricordi di ogni posto in cui sono stato. Mi auguro sia una bella partita, anche per i tifosi, per chi viene allo stadio».

Quella di domenica si può già definire una sfida-scudetto, ma per Fabio sono diverse le squadre che possono coltivare legittime ambizioni: «A me piace tantissimo come gioca la Fiorentina, ed è una squadra che può dare fastidio, così come l'Inter che non ha le coppe. Siamo a inizio novembre, il campionato è ancora lungo ed è bellissimo. La Roma sta facendo qualcosa di straordinario e merita tutti i punti che ha conquistato. Noi e il Napoli siamo dietro a rincorrere.... Credo che si deciderà tutto nel rush finale».

Un rush finale al quale la Juve vuole arrivare ben preparata: «Dobbiamo cercare di limitare alcuni errori – spiega Quagliarella - più che di squadra, sono errori individuali:  l'attaccante può sbagliare un gol a un metro dalla porta e un difensore può sbagliare un intervento. Se miglioreremo quello, potremo toglierci delle gran belle soddisfazioni. I risultati  finora comunque ci stanno dando ragione, perché siamo in corsa  ovunque a anche in Champions possiamo dire  la nostra e  superare il turno. Ora dipende tutto da noi. Dobbiamo giocare come abbiamo fatto contro il Real Madrid e nelle ultime partite, affrontando le prossime due gare con il coltello fra i denti, perché in un modo o nell'altro dobbiamo passare il turno».