Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

26 giu 2013 - in: La Squadra

Un Apache per i bianconeri

L’attaccante argentino è abituato a vincere, l’ha fatto ovunque è stato

Con l’arrivo di Carlos Tevez, la Juventus ha ulteriormente aumentato il livello di esperienza internazionale. Ma anche della mentalità vincente. L’attaccante argentino – classe 1984, soprannominato l’Apache - è uno che ha vinto praticamente in ogni piazza in cui è stato. Sia a livello di campionati nazionali (ben cinque tra Argentina, Brasile e Inghilterra), ma anche di trofei internazionali, mettendo nella sua bacheca personale tutti i principali. In Europa come in Sud America.

La carriera di Tevez parte dalla sua Argentina. Dopo le giovanili, trascorse tra l’All Boys e il Boca Juniors, fa il salto nel mondo professionistico. Proprio con la maglia gialloblu del Boca, una delle formazioni storiche di Buenos Aires. Resta quattro anni, tra il 2001 e il 2004, il tempo di vincere un campionato, una Coppa Libertadores, una Coppa Intercontinentale e una Coppa Sudamericana.

Nel 2005, lascia il suo paese e finisce in Brasile, al Corinthians. Quindi un altro club di grande tradizione, in cui ha un’ulteriore esplosione: in due stagioni segna 35 gol in 61 partite e contribuisce alla conquista del titolo.

Con tanti successi già nel suo curriculum, nel 2006 per Tevez arriva il momento di provare il grande salto in Europa. L’offerta giusta arriva dall’Inghilterra, dal West Ham. Resta solo un anno e la salvezza conquistata ha una valenza comunque importante, considerate le tante vicissitudini passate dalla società londinese.

Tanto che l’esperienza agli Hammers diventa il trampolino di lancio per l’argentino, scelto niente meno dal Manchester United. Scelta quanto mai azzeccata, per entrambe le parti. La squadra di Alex Ferguson fa incetta di titoli nel biennio tra il 2007 e il 2009: vince due volte la Premier League, una Coppa di Lega, una Community Shield, ma soprattutto la Champions League (contro il Chelsea ai rigori, realizzando uno dei gol dal dischetto) e un Mondiale per Club.

Dopo ben sei titoli vinti con i Red Devils, diventa protagonista di un clamoroso affare di mercato, passando sull’altra sponda di Manchester. Il City diventa una nuova forza in Premier grazie agli investimenti dei nuovi proprietari in arrivo dagli Emirati Arabi. E Tevez rappresenta uno dei primi colpi. Investimento ancora una volta che dà i frutti sperati. Anche per merito di Roberto Mancini in panchina, i Citizen conquistato una FA Cup, una Community Shield e uno storico titolo di Campione d’Inghilterra (il terzo, a distanza di 44 anni dall’ultimo), vinto all’ultimo secondo dell’ultima giornata e proprio a spese dei cugini.

Dopo sette anni, durante i quali ha segnato ben 84 gol solo in campionato, ora per l’Apache è tempo di tentare l’avventura in Italia, con la Juventus. Per conquistare nuovi vittorie.