Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

16 ago 2013 - in: Altre Competizioni

Supercoppa Story

Riviviamo i cinque successi bianconeri, dal ‘96 a oggi

17 gennaio 1996 Juventus-Parma 1-0

La Supercoppa 1995 si gioca all’inizio del nuovo anno e prolunga il duello tra Juventus e Parma che le aveva viste contendersi scudetto, Coppa Italia e Coppa Uefa nella stessa stagione. La partita si gioca in una fitta nebbia, dalla quale spunta Gianluca Vialli per il tap-in vincente a un metro dalla linea di porta, poco dopo la mezzora. Nonostante l’espulsione di Peruzzi, patita nel primo tempo, i bianconeri si aggiudicano per la prima volta la competizione.



23 agosto 1997 Juventus-Vicenza 3-0

Sono due i protagonisti della finale del 1997, che vede la Juventus superare nettamente il Vicenza grazie a una grande ripresa: Filippo Inzaghi e Antonio Conte. Superpippo firma l’uno-due che a inizio del secondo tempo determina i giochi. La rete dell’1-0 nasce da un cross di Pessotto sul quale il bomber produce una deviazione che finisce sul palo. Nel tentativo di anticipare l’accorrente Del Piero, il portiere Brivio riconsegna il pallone al numero 9 che mette in rete comodamente. Il gol del 2-0 nasce da un’intuizione di Conte, che serve di sinistro a Inzaghi in area di rigore. L’ex attaccante atalantino, al suo debutto in maglia bianconera, impatta con successo di controbalzo. A dieci minuti dal termine è l’attuale allenatore della Juventus a fissare il punteggio sul 3-0 con un esterno destro dai 20 metri. Nel ruolo di uomo assist, stavolta c’è Inzaghi.



25 agosto 2002 Juventus-Parma 2-1

La terza Supercoppa vinta dalla Juventus si gioca a Tripoli, in Libia. A fronteggiarsi in panchina ci sono due futuri Commissari Tecnici della Nazionale: Marcello Lippi e Cesare Prandelli. Mattatore della serata è Alessandro Del Piero, autore della doppietta decisiva, intervallata dal momentaneo pareggio di Marco Di Vaio, destinato pochi giorni dopo ad approdare a Torino. La reti di Alex sfruttano perfettamente il lavoro d’assistenza dei suoi compagni di reparto: un a sponda in profondità di Marcelo Salas e un cross dalla destra di Marcelo Zalayeta.



3 agosto 2003 Juventus-Milan 6-4 dcr

La Supercoppa 2003 approda negli Stati Uniti, a New York. Ma arrivati all’epilogo, sembra di rivivere la serata dell’Old Trafford di pochi mesi prima. I 90 minuti terminano 0-0, proprio come la finale di Champions League. Nei supplementari c’è un botta e risposta in pochi secondi: rossoneri avanti con cucchiaio di Pirlo dagli 11 metri; bianconeri che immediatamente reagiscono con rete di Trezeguet. Ai calci di rigore i 5 designati da Lippi non sbagliano mai, mentre Brocchi si fa ipnotizzare da Buffon. L’ultimo tiro è di Ferrara: con grande tranquillità, Ciro spiazza Abbiati.



11 agosto 2012 Juventus-Napoli 4-2 dts

E’ una finale vibrante quella che a Pechino vede Juventus e Napoli contendersi il primo trofeo della stagione. Anche se confinato in tribuna da un’assurda squalifica, Conte si prende la rivincita su Mazzarri, unico mister ad averlo battuto nella stagione precedente proprio all’ultimo atto, nella finale di Coppa Italia. In Cina il primo tempo è favorevole agli azzurri: vanno in vantaggio con Cavani, subiscono il sinistro al volo da fuori area di Asamoah e si riportano avanti con Pandev. Nella ripresa, Vidal dal dischetto determina il 2-2. Nel primo tempo supplementare, la Juve colpisce prima con un autogol di Maggio, poi con un destro di Vucinic su assist di Marchisio