Web Content Viewer (JSR 286) - NoInlineEdit

Progetto

L’idea, il progetto, il team di professionisti, l’impatto ambientale. Leggi nel dettaglio come è stato pensato e realizzato lo Juventus Stadium

Terreno

Nella progettazione e costruzione di questo innovativo stadio, particolare attenzione è stata dedicata al campo di gioco, le cui dimensioni sono 105x68 metri. Nello specifico sono state curate alcune fasi preliminari, quali la posa dello strato di terreno per creare una superficie perfetta: le zolle, i macchinari  e gli addetti per eseguire l’intervento sono arrivati direttamente dalla Germania.

Il campo, inoltre, è dotato dei più moderni impianti di drenaggio, di riscaldamento ad acqua con sonde di regolazione in funzione della temperatura esterna, alimentato dal teleriscaldamento. L’impianto di irrigazione è equipaggiato con un sistema che regola la quantità di acqua in rapporto alle esigenze reali, grazie a una centralina elettronica intelligente. Un impianto di ultima generazione servirà a preservare il campo da eventuali precipitazioni violente o nevicate consistenti attraverso un sistema automatico che coprirà con un telo il terreno di gioco.

Per mantenere il campo sempre in condizioni ottimali sono previsti lavori di manutenzione ordinaria, ma anche interventi speciali per rigenerare il manto erboso. Le operazioni straordinarie  verranno eseguite almeno tre volte all’anno e prevedono varie fasi: il taglio basso dell’erba, l’arieggiatura, l’esecuzione di fori nel terreno mediante una macchina decompattatrice, un riporto di sabbia silicea con relativa spazzolatura, la trasemina, ovvero lo spargimento di un miscuglio di semi controllato e di composizione specifica e infine la fertilizzazione a lenta cessione.