Juventus
    12.06.2017 11:00 - in: Serie A S

    #LE6END Rewind: Juve-Udinese

    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    Ancora una partita, ancora una vittoria: prosegue il racconto di #LE6END Rewind!

    15 ottobre: i bianconeri non possono mollare un centimetro, le contendenti per la vittoria finale corrono e non ci si deve fermare. 

    Allo Stadium sale in cattedra Paulo Dybala. La Joya si fa subito vedere dalle parti del portiere fiulano, scaricando un mancino sull'esterno rete dopo un solo giro di lancette. Questa è però l'unica fiammata della Juve in un inizio match che vede l'Udinese man mano conquistare metri, e poi colpire.

    La squadra ospite alla mezz'ora viene premiata: Hernanes non controlla il tocco di Evra, Jankto ne approfitta recuperando palla e lasciando partire un rasoterra dal limite che passa sotto il corpo di Buffon e termina in rete. 

    Tutto da ricominciare, quindi, in un match che rischia davvero di mettersi in salita per la Signora. 

    Ci pensa, dicevamo, Paulo Dybala, come vi abbiamo raccontato su Juventus.com proprio la sera della partita. 

    IL PAREGGIO

    La Juve alza il ritmo e pur non creando grandi occasioni, raggiunge il pareggio con una prodezza di Dybala che al 43' sfrutta nel modo migliore una punizione dal limite concessa per atterramento di Lemina. L'arbitro ha il suo da fare per tenere a distanza regolamentare la barriera friulana e quando finalmente arriva il fischio la Joya pennella una traiettoria perfetta, che si infila nell'angolino e manda le squadre al riposo sull'1-1.

    IL VANTAGGIO

    Si riparte ancora nel segno dell'argentino, che dopo 30 secondi dall'inizio della ripresa parte palla al piede, punta l'area e prova a superare Karnezis con un sinistro dal limite insidioso, ma troppo centrale. È un'altra Juve ora, ben più aggressiva e la prova è l'azione che al 6' porta Dybala a calciare dal dischetto: Cuadrado, ora spostato a sinistra, perde palla al limite dell'area friulana, ma lotta caparbiamente e la riconquista, quindi, dopo uno scambio con Dybala, serve Alex Sandro con il tacco. Il brasiliano, all'interno dei 16 metri, viene atterrato da De Paul e il signor Gavillucci concede il rigore che la Joya piazza a fil di palo.

    LE STATISTICHE

    La vittoria contro i friulani non è una vittoria qualunque: è un ennesimo, grande record messo a segno allo Stadium.

    Per l'analisi di nomi e numeri della partita, cliccate qui.

    LE VOCI DEI PROTAGONISTI
    LE IMMAGINI PIU' BELLE
    LA CLASSIFICA DOPO LA 8ª GIORNATA
    Condividi con:
    • 1
    • 3
    • 2
    INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
    Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
    Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
    Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
    OK