Juventus
    Juventus
      20.05.2019 17:30 - in: Eventi S

      Mister Allegri è nella Hall of Fame del calcio italiano

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      La premiazione oggi a Firenze: il tecnico bianconero ha donato al Museo del Calcio la medaglia ricevuta proprio ieri all’Allianz Stadium

      Nella Hall of Fame del Calcio Italiano c’è una presenza bianconera in più. Da oggi, infatti, insieme alle leggende bianconere, in campo e in panchina, accanto ad Alessandro Del Piero, Michel Platini, Marcello Lippi, Giovanni Trapattoni, Carlo Ancelotti, Fabio Capello, Claudio Ranieri, Dino Zoff, Marco Tardelli, Giampiero Boniperti, Fabio Cannavaro, Roberto Baggio, Paolo Rossi e Gianluca Vialli, c’è Mister Massimiliano Allegri.

      Il tecnico vincitore di cinque Scudetti consecutivi ha ricevuto il premio nel pomeriggio a Firenze, nel corso della cerimonia ufficiale, direttamente dalle mani di un altro leggendario allenatore bianconero, Marcello Lippi

      Nelle motivazioni del riconoscimento, attribuito da una giuria composta dai direttori delle principali testate giornalistiche sportive nazionali, si legge: «Allegri è l’unico allenatore italiano ad aver vinto cinque Scudetti di fila. In tutto i suoi campionati sono sei, cui si aggiungono quattro Coppe Italia e tre Supercoppe di Lega. E’ già entrato nella storia come uno dei più titolati, a soli 51 anni. Ma Allegri lascerà il segno perché è un vincente che non ha perso il senso del gioco; è un razionale che accetta l’irrazionale, e allena godendo del divertimento regalato da un gioco che, come dice lui, era e resterà semplice».

      Massimiliano Allegri donerà al Museo del Calcio di Coverciano proprio la medaglia ricevuta ieri, per il suo quinto Scudetto bianconero consecutivo. «Lascio una squadra con un DNA vincente. Anche oggi ho la possibilità di ringraziare tutti coloro che hanno lavorato con me in questi 5 anni, che sono persone di valore, umano prima ancora che tecnico», ha spiegato. «Adesso che ho l’onore di entrare a far parte della storia del Calcio italiano, sono felice di donare la medaglia che simboleggia la chiusura di questo ciclo straordinario».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK