Juventus
    Juventus
      21.11.2019 13:00 - in: Serie A S

      Atalanta-Juventus: 3 momenti speciali

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Gol belli e importanti a Bergamo nell'ultimo decennio

      Da tre anni a Bergamo la sfida di campionato tra Atalanta e Juventus ha un solo verdetto: 2-2. Gare dall'andamento diverso finiscono sempre nella stessa maniera, con un pareggio ricco di emozioni e colpi di scena. In precedenza, i bianconeri hanno raccolto invece vittorie importanti. Per importanza o bellezza, sono tre i gol che si impongono nella storia del match nell'ultimo decennio.

       

      2013-14 PAUL POGBA

      E' l'ultima gara di campionato del 2013. La Juve vi arriva sulla scia di un filotto di successi straordinario: 8 gare che non solo sono vincenti, a colpire è anche la forza difensiva che l'ha portata a non subire neanche un gol. A Bergamo l'imbattibilità si interrompe, il primo tempo si chiude sull'1-1, alla rete di Tevez risponde Maxi Moralez. Nell'azione del pari dei padroni di casa ha una forma di responsabilità Paul Pogba, si è lasciato sfuggire Bonaventura, determinante nell'assist del gol. Ma il francese si riscatta subito: al terzo minuto della ripresa sfrutta un passaggio di Fernando Llorente e realizza la rete del nuovo vantaggio. E' lo spunto che mette la gara in discesa, come testimonia il risultato finale di 4-1 a favore dei bianconeri.

       

      2015-16 ANDREA BARZAGLI

      E' la ventottesima giornata del campionato 2015-16. La Juve ha già coronato il lungo inseguimento al Napoli, ma per conquistare lo scudetto è necessario intensificare la marcia. Contro l'Atalanta la gara viene sbloccata da Andrea Barzagli, bravo a farsi trovare pronto alla deviazione su un corner battuto da Paulo Dybala con deviazione in area di Mario Mandzukic. Per Barza è in qualche maniera la ripetizione dell'exploit di quattro anni prima, quando sempre in maglia rosa – ma in quel caso all'Allianz Stadium – aveva segnato contro i nerazzurri.

       

      2017-18 GONZALO HIGUAIN

      Atalanta-Juventus del 2017-18 è una gara per certi versi paradossale, perché non basta una straordinaria partenza alla formazione di Massimiliano Allegri per portare a casa i 3 punti. Ma l'uno-due tra il ventunesimo e il ventiquattresimo minuto rimane comunque impresso come una delle dimostrazioni più evidenti della forza d'impatto della Juve. E se la rete iniziale di Federico Bernardeschi è soprattutto importante per lui, essendo il primo gol realizzato nella Juventus, il raddoppio di Gonzalo Higuain è una delle più evidenti dimostrazioni delle qualità di bomber del Pipita, bravissimo ad avanzare, tenere a distanza il difensore e battere a rete di sinistro.

       

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK