Juventus
    Juventus
      13.01.2019 13:00 - in: Coppa Italia S

      Game Review: la serata di Coppa Italia

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      L'analisi tattica della vittoria al Dall'Ara

      Per la prima partita del nuovo anno la Juventus gioca sul campo del Bologna la gara degli ottavi di Coppa Italia: il pericolo più grosso è il campo reso pesante dal ghiaccio e dallo stato del manto erboso. E poi è la prima gara dopo una pausa, con relativi carichi di lavoro può nascondere sempre qualche insidia. La Juventus vince facilmente una partita che non l'ha mai vista in difficoltà.

      UNO A ZERO: BERNARDESCHI

      Il primo gol bianconero nasce da un infortunio della difesa del Bologna, ma evidenzia ancora una volta la capacità della Juventus di allungare gli avversari anche quando cercano di difendere con reparti molto ravvicinati e difesa bassa. Ad inizio azione i 5 difensori del Bologna sono al limite dell'area di rigore e Destro, il giocatore felsineo più avanzato, è nella propria trequarti. Non trovando spazio i bianconeri tornano indietro e, nonostante le condizioni del campo, palleggiano con disinvoltura, costringendo i bolognesi ad allungarsi.

      Ora Destro è nella metà campo juventina nel tentativo di pressare su Chiellini. I reparti del Bologna sono più distanti e la difesa si trova  almeno dieci metri davanti alla propria area di rigore: c'è quindi lo spazio per attaccare la profondità. I giocatori più avanzati sono Kean e Bernardeschi che nella prima parte di gara giocano spesso molto vicini in posizione più centrale, con Douglas Costa largo sulla destra. Il lancio di De Sciglio è leggermente lungo: Da Costa sceglie bene il tempo dell'uscita ma si scontra con Calabresi. Bernardeschi è bravo ad approfittarne.

      IL RADDOPPIO: KEAN

      Il secondo gol nasce da una bella iniziativa di De Sciglio che supera un diretto avversario nella propria metacampo in uno dei rari tentativi dei padroni di casa di pressare alto. Non appena il Bologna si allunga la Juventus è micidiale. De Sciglio serve Bernardeschi: rispetto alla situazione del gol del vantaggio, è più chiara la posizione del tridente bianconero, anche se il brasiliano continua a stare più defilato, sulla destra, rispetto agli altri compagni di reparto.

      Bernardeschi punta centralmente l'area avversaria e serve Douglas Costa che segue l'azione, mentre Kean attacca la profondità. La conclusione del brasiliano viene deviata da due difensori del Bologna: sul rimpallo Kean è freddo a superare con un tocco d'esterno Da Costa.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK