Juventus
    Juventus
      04.03.2019 - in: Serie A S

      Game Review: la serata del San Paolo

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      L'analisi tattica di Napoli-Juve negli episodi decisivi

      Nella conferenza di vigilia Massimiliano Allegri ha sottolineato come la Juventus si giocasse due terzi del campionato in questa gara: la vittoria per 2 a 1 infatti porta i bianconeri a +16 dal Napoli. Partita rocambolesca dove la Juventus nella ripresa è stata brava a soffrire in alcuni momenti di difficoltà, ma nel primo tempo ha chiuso in vantaggio per 2 a 0, grazie non solo all'inferiorità numerica degli avversari.

      L'espulsione di Meret

      In occasione dell'espulsione di Meret l'errore del francese Malcuit è evidente, ma la Juventus, e soprattutto i suoi attaccanti, ha sicuramente una parte di merito. Il Napoli è in possesso palla e la gioca all'altezza della trequarti bianconera. Sul cross di Malcuit, Mandzukic in area rinvia,e sarà proprio il croato ad indurre, 50 metri più indietro all'errore il terzino partenopeo.

      La palla infatti dopo il lungo rinvio è nella metacampo del Napoli, Ronaldo su Allan e Bernardeschi su Hysaj danno come unica soluzione a Meret, servito con un retropassaggio, l'appoggio su Malcuit che appena entra in possesso viene subito attaccato da Mandzukic che dalla propria area arriva di corsa per affondare il pressing. Ronaldo intanto capisce quelle che sono le intenzini del francese e si lancia in avanti intuendo in anticipo la traiettoria del retropassaggio, arrivando prima sulla palla e anticpando il portiere costretto ad atterrarlo.

       

      il gol di Emre Can

      Per capire come Emre Can riesca a segnare piuttosto indisturbato nel gol del raddoppio dobbiamo fare un piccolo passo indietro: poco prima infatti sempre da un calcio d'angolo battuto dalla stessa posizione, Miralem Pjanic indisturbato riesce a calciare costringendo il portiere avversario alla deviazione in angolo: in questo caso in area partenopea ci sono 8 giocatori del Napoli contro 6 bianconeri.

      Nella seconda occasione Zielinski esce per andare proprio su Pjanic, mentre Fabian Ruiz è costretto ad uscire per aiutare Insigne sulla destra dopo che Bernardeschi ha battuto l'angolo toccando corto per un compagno. Ecco che quindi in area si crea una situazione di parità numerica: 6 contro 6 e per di più con due giocatori della Juventus contro uno del Napoli sul secondo palo. Emre Can colpisce indisturbato e segna la rete del raddoppio.

       

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK