Juventus
    Juventus
      18.02.2019 17:52 - in: Serie A S

      Il teatro della sfida: il Wanda Metropolitano

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Alla scoperta dello stadio dell’Atletico Madrid, teatro anche della prossima finale di Champions League.

      Forse non molti sanno che il modernissimo Wanda Metropolitano, stadio 5 stelle UEFA e recentemente nominato “Miglior Stadio al mondo” al World Football Summit 2018, è stato per tantissimi anni uno stadio abbandonato nella periferia di Madrid.

      Inaugurato nel settembre del 2017 come nuova casa dell’Atletico Madrid, l’impianto risale in realtà al 1994, quando fu costruito, nella zona est della città, in preparazione ai Campionati del mondo di atletica leggera 1997, che alla fine si svolsero però ad Atene, e non a Madrid. Da quel momento, La Peineta, come veniva soprannominato per via della forma “a pettine” degli spalti, venne usato solo per qualche competizione sportiva di seconda fascia, diventando, di fatto, uno stadio abbandonato a partire dal 2004.

      Nel 2011 l’Atletico Madrid lo individua come alternativa al Vicente Calderón, che, a causa della sua posizione (da un lato confina con il fiume Manzanares e da una parte è costeggiato da un’autostrada) non poteva essere ampliato. Dopo 6 anni di lavori, lo stadio ha acceso i riflettori il 16 settembre 2017, nella gara tra i Colchoneros e il Malaga, terminata 1 a 0, grazie a una rete di Antoine Griezmann, che passerà così alla storia come il primo marcatore di sempre al Wanda Metropolitano.

      Il nome deriva da questioni di sponsorizzazione (“Wanda”) ed è anche un tributo al “Metropolitano”, ossia lo storico impianto che ospitava le gare dell’Atletico fino al trasloco al Vicente Calderón nel 1966. Con una capienza di circa 68.000 spettatori e una veste tecnologica, il “nuovo Peineta”, è uno dei gioielli del calcio europeo e mondiale, tanto da essere scelto come teatro della finale di Champions League 2019.

      Quella di Champions non sarà però la prima finale per l’impianto, che nella scorsa stagione ha ospitato quella di Copa Del Rey tra Siviglia e Barcellona, terminata con il successo dei blaugrana e con l’applauso di tutti per Andres Iniesta, che, proprio in quell'occasione, ha timbrato la sua ultima presenza con il Barça.

      La Juve non sarà la prima italiana a solcare il terreno del Wanda Metropolitano. Nella scorsa edizione della Champions League, i Colchoneros hanno affrontato la Roma, vincendo 2 a 0 nella gara casalinga (reti di Griezmann e Gameiro).

      Una curiosità: prima del 2017, l’Atletico Madrid aveva già giocato in quello che sarebbe poi diventato il proprio fortino. Lo stadio aveva infatti ospitato ritorno di Supercopa de España del 1996 con il Barcellona, portando bene ai Colchoneros, che vinsero la sfida.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK