Juventus
    Juventus
      22.10.2019 16:35 - in: UEFA Youth League S

      Under 19, a Vinovo passa la Lokomotiv Mosca

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Dopo due vittorie in due gare in Europa, i bianconeri non riescono a superare i russi, che tornano a casa con tre punti frutto del successo per 2-1.

      Terzo capitolo dell'avventura europea della Juve di mister Zauli, che non riesce a bissare quanto messo in mostra nelle prime due uscite. La Lokomotiv Mosca capitalizza al massimo le occasioni e, con Petrov e Petukhov, centra la prima vittoria in Youth League. Di Gozzi il gol della Juve.

      LA GARA

      La formazione bianconera prova a partire con il piede giusto, rendendosi pericolosa prima con De Winter e poi con Ranocchia. Nessuno dei due tentativi impegna il portiere avversario e da lì in poi gli ospiti prendono le misure e chiudono tutti gli spazi, trovando il vantaggio al 29'. Punizione da posizione defilata di Petrov, nessuno riesce a intervenire e la palla finisce in rete.

      La reazione bianconera non trova crepe nel muro eretto dagli avversari ed è tutta nella punizione di Petrelli poco prima dell'intervallo. La conclusione dell'attaccante non trova, però, lo specchio della porta. E il copione non cambia nemmeno nel secondo tempo.

      La Lokomotiv rimane compatta in attesa della Juve, gli spazi non si creano e al 76' arriva il raddoppio russo. Lo sigla Petukhov, trasformando il rigore guadagnato da Suleimanov. Siano intuisce e tocca, ma non riesce a evitare che il pallone finisca in rete.

      Sul doppio svantaggio i ragazzi di Zauli tornano alla carica con più convinzione. Prima Botnar nega il gol a Leo, poi Gozzi appoggia in porta il suggerimento di Abou e riapre la gara. I tentativi finali, però, non portano al pareggio e il risultato non cambia più.

      Prossimo impegno per i bianconeri sabato a Vinovo contro il Sassuolo. La Youth League ritorna invece il prossimo 6 novembre, in casa proprio della Lokomotiv Mosca.

      I COMMENTI DEL POST PARTITA

      «Sapevamo di avere davanti un calendario intenso, siamo partiti molto bene e tutto era parso molto semplice, ma evidentemente non lo è – il commento di mister Zauli -. Stiamo affrontando avversarie competitive, la Lokomotiv aveva già disputato due buone gare, raccogliendo meno di quanto meritasse, e anche oggi ha giocato una buona partita. Gli episodi li hanno un po' agevolati, perché da entrambe le parti non ci sono state tante occasioni da gol, ma hanno messo fisicità e aggredito bene. Avevamo un match point, con la terza vittoria su tre gare avremmo potuto guardare al futuro del girone con più serenità. Non sarà così, ma ce la giocheremo fino alla fine perché vogliamo passare il turno. Mancano tre partite, saranno tre scontri diretti e ce le giocheremo al massimo».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK