Juventus
    Juventus
      05.12.2019 17:00 - in: Serie A S

      Lazio-Juve: una questione di gol

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Tre vittorie da scudetto per 1-0, una per decennio

      Capolavori e decisivi. Sono 3 reti, una per decennio, che hanno permesso alla Juve di sconfiggere la Lazio all'Olimpico e di indirizzare il campionato a proprio favore. Tre momenti indimenticabili, che dicono molto delle caratteristiche tecniche di chi ha saputo inventarli.

       

      1997-98 FILIPPO INZAGHI

      5 aprile 1998, giornata numero 28. Il match dell'olimpico è uno degli snodi più importanti di un campionato combattuto. Tra Juventus e Lazio ci sono solo 2 punti di distacco e in mezzo c'è l'Inter. Un'eventuale stop della Signora potrebbe farla precipitare addirittura al terzo posto. Testata decisiva, è il titolo di Hurrà JUventus che saluta l'impresa bianconera sui biancocelesti. E' quella di Filippo Inzaghi, che allo scoccare dell'ora di gioco devia con successo il pallone calciato dalla bandierina da Angelo Di Livio. La rete di SuperPippo pone termine all'imbattibilità di Luca Marchegiani, arrivata a 745 minuti. Al resto ci pensa Angelo Peruzzi, autore di una prestazione maiuscola a difesa della porta.

      2004-05 PAVEL NEDVED

      Il campionato si avvia allo sprint finale. La Juventus di Fabio Capello e il Milan di Carlo Ancelotti viaggiano appaiate in testa alla classifica. Prima dello scontro diretto da disputarsi a San Siro e che deciderà la lotta tricolore, i bianconeri hanno bisogno di conquistare i 3 punti su un campo difficile come quello della Lazio. Un terreno che conosce molto bene Pavel Nedved, grande ex della sfida. Ed è proprio lui, a 5 minuti dal termine, a raccogliere una sponda aerea di Marcelo Zalayeta: stop di destro, palla sul sinistro e tiro sotto la traversa. Un'azione splendida, fondamentale per la vittoria del ventottesimo scudetto.

       

      2017-18 PAULO DYBALA

      E' storia recente e ha fatto storia l'exploit della Joya all'Olimpico. Una serata indimenticabile per gli effetti che ha sul campionato. Il Napoli è avanti di 4 punti sulla Juventus (che ha una gara da recuperare) quando si arriva alla ventisettesima giornata. Per azzurri e bianconeri c'è in cartellone il confronto con le squadre romane. I partenopei perdono 2-4 in casa con la Roma, la Signora invece va a fare l'impresa in extremis. Merito di un gol capolavoro di Paulo Dybala al terzo minuto di recupero: dopo una sterzata improvvisa al limite dell'area, il 10 bianconero resiste a una carica di Marco Parolo e di sinistro infila Strakosha. Una rete da festeggiare con una corsa scatenata verso il settore occupato dai tantissimi tifosi bianconeri presenti nella Capitale.

       

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK