Juventus
    Juventus
      01.01.2020 17:00 - in: Serie A S

      Le emozioni del decennio: 2010-2014

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      La prima parte degli anni '10: 5 giornate indimenticabili

      Si chiude un decennio straordinario per la Juve, ricco di trofei e con momenti che rimarranno per sempre nella memoria dei tifosi bianconeri. Ecco 5 fotografie di grande significato, che vanno oltre il singolo momento immortalato 

      2010

      Il nuovo decennio parte con un obiettivo preciso: con la nuova presidenza di Andrea Agnelli riportare la Juventus ai vertici dopo stagioni di difficoltà. Operazione non immediata da farsi, ma anche in stagioni complicate non manca l'orgoglio dei campioni a generare fiducia. La Juve a San Siro sconfigge il Milan di Zlatan Ibrahimovic che vincerà il titolo di campione d'Italia. Nessuno quella sera può pensare che da qui a un anno le parti si rovesceranno totalmente e la Signora avvierà un ciclo che mai nessuna squadra ha neanche lontanamente immaginato.

      2011

      La panchina della fondazione della Juventus vola nel cielo di Torino. Il 1897 della nascita si collega all'oggi nella serata dell'8 settembre che ospita uno spettacolo meraviglioso per celebrare la nascita dello Stadium, la nuova casa bianconera. Scene da stropicciarsi gli occhi, commozione e fiducia nel futuro. Il presidente Andrea Agnelli dà il benvenuto parlando alla “gente della Juve”. E' l'inizio di una nuova era: il piacere di assistere all'evento calcistico in un impianto bellissimo si sposa alla creazione di una squadra che non smetterà mai di stupire per la fame di vittorie che la accompagna.

      2012

      Nel giorno in cui Alessandro Del Piero chiude la sua epocale esperienza in bianconero, la Juve vince uno scudetto che fa epoca. La Signora si riconnette con il suo passato mentre si apre a un grande futuro. “Dal Paradiso all'Inferno e ritorno in Paradiso, fino alla fine...", è il tweet con il quale il presidente Andrea Agnelli saluta il primo scudetto del decennio e della sua presidenza. La Juve conquista il titolo senza perdere neanche una partita.

      2013

      La Juve vince la sua seconda Supercoppa italiana consecutiva sconfiggendo 4-0 la Lazio. Una gara manifesto della squadra guidata da Antonio Conte, con campioni come Tevez e Pogba nelle sue fila, combattiva e spietata, capace di segnare 3 gol in 5 minuti. Il successo dell'Olimpico annuncia l'ennesima stagione di trionfi, che culminerà nella conquista del terzo scudetto di fila, impresa mai riuscita a nessuna Juventus dal secondo dopoguerra. E lo farà con un campionato dove colleziona 102 punti, un primato assoluto nella storia della Serie A. 

      2014

      Di gol straordinari, bellissimi e importanti gli anni '10 ne hanno ospitati tanti. Ma quello di Andrea Pirlo nel derby d'andata del campionato 2014-15 si colloca decisamente in un ideale podio di felicità bianconera. Lo inventa il Maestro con una conclusione rasoterra dalla lunga distanza quando manca una manciata di secondi al fischio di chiusura. Dettaglio non trascurabile: la Juve sta giocando in inferiorità numerica, eppure riesce a vincere ugualmente. Difficile trovare una traduzione più fedele ed entusiasmante del nostro Fino alla Fine...

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK