Juventus
    Juventus
      24.10.2019 15:00 - in: Serie A S

      Lecce-Juve: una questione di gol

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Tre vittorie in Puglia con tre gol speciali

      Il primo Lecce-Juventus giocato in campionato è indimenticabile: il successo dei bianconeri per 3-2 nell'ultima giornata del 1985-86 determinò la conquista dello scudetto numero 22 e chiuse il primo ciclo dell'era Trapattoniana con il suo sesto tricolore in un decennio. Da allora ci sono state altre partite e gol importanti che meritano di essere ricordati.

       

      2004-05 ALESSANDRO DEL PIERO

      14 novembre 2004, dodicesima giornata: Lecce-Juventus si gioca sotto la pioggia e in un campo decisamente problematico. Difficile stare in piedi, in questo scenario ed ancora più arduo effettuare giocate di qualità. Ma i campioni riescono anche nell'impossibile e tra i bianconeri c'è Alessandro Del Piero. Il 10 della Signora, in area di rigore, riesce a infilare il pallone sotto la traversa. Una rete che vale 3 punti e che rafforza la leadership in campionato.

       

      2008-09 AMAURI

      A Lecce non è mai semplicissimo conquistare i 3 punti. La gara del 2008-09 ne è una conferma. La Juve, guidata da Claudio Ranieri in panchina, va al riposo sullo 0-0. Nella ripresa sale in cattedra Sebastian Giovinco, che guadagna una punizione e la trasforma con una traiettoria perfetta. Ma non è sufficiente: a 7 minuti dal termine Cacia trova il modo di battere Manninger e rimette le cose in equilibrio. La giocata decisiva arriva all'ultimo minuto: cross da destra di De Ceglie (subentrato nel finale) e il brasiliano Amauri va a schiacciare di testa con una perfetta scelta di tempo.

       

      2011-12 ALESSANDRO MATRI

      L'ultimo Lecce-Juve si gioca nella stagione del primo degli 8 scudetti. E' la prima gara del 2012 e i bianconeri arrivano in Puglia dopo una tournée invernale in Arabia Saudita e sulla scia di un rendimento in campionato che li vede in testa insieme al Milan. I salentini sono momentaneamente ultimi in classifica, ma contro la Juve si renderanno protagonisti di una buona prestazione. I 3 punti grazie ad Alessandro Matri, bravo ad arrivare per primo su una corta respinta di Benassi da una conclusione di Mirko Vucinic. Tra i padroni di casa spicca la prestazione di un futuro juventino: Juan Cuadrado

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK