Juventus
    Juventus
      24.05.2019 10:30 - in: Serie A S

      Samp-Juve... a fine campionato

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Quando a Genova chiudiamo il torneo

      In non poche occasioni Sampdoria-Juventus è stata una partita collocata all'ultima giornata. Un'occasione, talvolta, per festeggiare lo scudetto o prolungare le celebrazioni avvenute già precedentemente

      1949-50 0-4

      La Juve si presenta a casa Samp forte dello Scudetto già vinto con due giornate d'anticipo. E' il primo titolo del secondo dopoguerra, si riprende il filo dei successi in campionato interrotto con la chiusura del Quinquennio d'Oro. I bianconeri travolgono gli avversari con un poker di gol. Apre Muccinelli a fine primo tempo, chiude Boniperti con una tripletta nel finale di gara, segnata in soli 6 minuti. Con le 4 reti la Juventus chiude il torneo toccando quota 100 realizzazioni.

      1968-69 1-1

      Sampdoria-Juventus vale più per i padroni di casa che hanno bisogno di un punto per la salvezza, i bianconeri non hanno molto da chiedere  un campionato che li vede chiudere al quinto posto. 1-1 è il risultato finale: gol dei blucerchiati ad opera di salvi, risposta degli ospiti con Leoncini a metà ripresa. Si chiude con questa gara l'esperienza di Heriberto Herrera alla guida della Juventus dopo 5 anni e uno scudetto, conquistato nel 1966-67.

      1976-77 0-2

      E' la gara più drammatica e appassionante fra tutte quelle giocate a Marassi. La Juve ci arriva forte della storica vittoria della Coppa Uefa, ottenuta 4 giorni prima. La Sampdoria ha bisogno di un'impresa per salvarsi. Al fischio d'inizio i bianconeri sono in vantaggio di una lunghezza sul Toro, ma quando si va all'intervallo i granata hanno già annullato lo svantaggio per effetto di una goleada sul Genoa, mentre in Liguria si è ancora sullo 0-0. Un colpo di tacco di Bettega e un diagonale di Boninsegna determinano lo 0-2 finale e consegnano alla Signora lo scudetto dei 51 punti, il diciassettesimo, mentre i padroni di casa sono condannati alla retrocessione.

      2007-08 3-3

      Mazzarri contro Ranieri: oggi sarebbe Torino-Roma, all'epoca è Sampdoria-Juventus. Una classica di fine stagione, senza tensioni, finisce 3-3 e ha come motivo d'interesse principale la corsa al titolo di capocannoniere. Del Piero realizza una doppietta e cede un rigore a Trezeguet, che lo trasforma. Risultato finale: primo Alex con 21 centri, secondo David con 20, terzo un futuro juventino: Marco Borriello.

      2012-13 3-2

      Una sconfitta del tutto indolore, quella del 2012-13. Il motivo è semplice: la Juve è già campione d'Italia, Genova è poco più che una passerella. Apre le marcature Quagliarella, oggi blucerchiato e in quel periodo bianconero. La Sampdoria capovolge con Eder su rigore, De Silvestri e Icardi. L'ultimo gol del campionato è di Giaccherini. La Juve chiude a 87 punti, gli avversari a 42, in quattordicesima posizione, un buon piazzamento tenendo conto che è una squadra neopromossa in Serie A.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK