Juventus
    Juventus
      26.04.2019 10:00 - in: Serie A S

      La sfida contro l'Inter negli anni tricolori

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Cinque vittorie storiche al Meazza

      Inter-Juve di sabato sera chiude gli impegni di aprile con una situazione di classifica molto ben definita: i bianconeri con lo Scudetto appena conquistato; i nerazzurri al terzo posto, con un margine di vantaggio di 5 punti sulla concorrenza per partecipare alla prossima edizione della Champions League. Nel passato sono state molte e significative la vittorie bianconere a San Siro in partite giocate nel girone di ritorno.

      1976-77 0-2

      E' uno dei derby d'Italia più importanti della storia. La ragione risiede nel calendario: Inter-Juve si gioca a 3 giornate dalla fine e il vantaggio dei bianconeri sul Torino, secondo in classifica, è di 1 solo punto, un minimo sbaglio può compromettere la sua corsa Scudetto. Un gol per tempo e la Signora vola verso il suo diciassettesimo tricolore. A firmare le reti due giocatori che con l'Inter hanno avuto un rapporto: Bobo Gori, ex nerazzurro; Marco Tardelli, che a Milano giocherà due stagioni dopo averne trascorso dieci a Torino. 

      1983-84 1-2

      Anche nel 1983-84 Inter-Juventus si gioca al terzultimo turno. La Juve ha un margine di sicurezza sulla Roma e a San Siro non fa che confermare una leadership esercitata in tutto il campionato. Succede tutto nel primo tempo: Cabrini, Platini e Altobelli i giocatori che vanno in rete.

      2005-06 1-2

      Identico punteggio si registra nel campionato 2005-06. Inter-Juve si disputa alla venticinquesima giornata. Manca ancora tantissimo alla risoluzione dei giochi, ma i punti accumulati dalla squadra di Capello su quella di Mancini sono già 9, quelli giusti per considerare la gara uno snodo decisivo del torneo. I 90 minuti non faranno che confermare la differenza di valori tra le due formazioni. Indimenticabili le reti: la prima di Ibrahimovic, poi – dopo il pareggio di Samuel - la punizione di Del Piero che gela Julio Cesar a 5 minuti dal termine. Un gol decisamente rock, da festeggiare con la nota esultanza con tanto di linguaccia.

      2012-13 1-2

      La legge dell'1-2 trova un'altra applicazione nel secondo scudetto di Conte. A fare la differenza, stavolta, è la coppia di attaccanti bianconeri. Prima colpisce Quagliarella con un formidabile tiro dalla lunga distanza. La rete che definisce il risultato è di Matri, su suggerimento del suo compagno di reparto. La Juve vendica così l'esito dell'andata, quando fu l'Inter a determinare la prima sconfitta patita dai bianconeri allo Stadium.  

      2014-15 1-2

      Di tutti gli Inter-Juventus giocati a San Siro, quello che nei presupposti più somiglia al prossimo del 27 aprile è quello andato in scena 4 campionati fa. Con la Juve già campione d'Italia e l'Inter impegnata a cercare un posto in Europa. Le differenti motivazioni di partenza non incidono sulla gara, anzi: i padroni di casa sembrano zavorrati dalle responsabilità, mentre i bianconeri giocano leggeri e determinati a ottenere un altro successo. I goleador di giornata sono Marchisio dal dischetto e Morata, che trova un originale modo di celebrare la rete indossando sul campo degli occhiali scuri lanciatigli dagli spalti.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK