Juventus
    Juventus
      31.07.2019 13:16 - in: Tour - Entertainment S

      Un tour da tutto esaurito

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il 97% di saturazione degli stadi registrato durante Juventus Summer Tour 2019 Powered by Jeep certifica lo straordinario successo del viaggio dei bianconeri in Oriente

      Guardando gli stadi gremiti, o le interminabili file di tifosi di fronte agli hotel e negli aeroporti, o ancora il fiume di maglie bianconere che si riversava ogni giorno nelle Fan Zone, la sensazione che lo Juventus Summer Tour 2019 Powered by Jeep fosse un successo senza precedenti era piuttosto forte. Quando poi a confermare la percezione arrivano i dati, la soddisfazione è doppia, perché mai come questa volta la tournée estiva ha mobilitato il popolo della Juve: oltre 165.000 spettatori hanno assistito alle gare degli uomini di Sarri. Il sold out, sfiorato con le 50.443 presenze di Singapore per la prima sfida contro il Tottenham e le 48.646 di Nanchino per quella contro l'Inter è puntualmente arrivato a Seul, per la gara contro il Team K League in Corea, dove i 66.000 posti del World Cup Stadium erano completamente esauriti, a dimostrazione di una passione che non conosce confini neanche dall'altra parte del mondo.

      Inoltre la media di saturazione degli impianti è stata del 97%, un numero che, già di per sé esaltante, trova ancor più forza se paragonato a quelli dei tour precedenti: prendendo in considerazione le ultime estati, si passa dal 34% del 2016, quando i bianconeri visitarono l'Australia e Hong Kong, al 73 e all'82% delle due tournée negli Stati Uniti nel 2017 e 2018.

      «E’ stato un tour eccezionale, abbiamo visitato quattro importanti città asiatiche, Singapore, Nanchino, Shanghai e Seul, in tre diverse nazioni nelle quali abbiamo giocato o realizzato grandi eventi che ci hanno consentito di entrare in contatto con i nostri numerosissimi tifosi», sottolinea Giorgio Ricci, Chief Revenue Officer di Juventus.

      Il seguito è stato lusinghiero ovunque, basti pensare allo Juventus Village di Shanghai, città nella quale la squadra ha fatto tappa per il lancio del Kit Away, ma che non è stata sede di gara: la magnifica struttura creata ai piedi dell'Oriental Pearl Tower è stato un punto di riferimento per migliaia di tifosi, che non solo hanno potuto assistere insieme alla partita contro l'Inter disputata a Nanchino, ma anche godere di un'atmosfera unica, fatta di affetto, orgoglio, entusiasmo.

      «Abbiamo riscontrato una vicinanza ed un calore sorprendenti, stadi pieni e tanta passione per i colori bianconeri – continua Ricci - E’ la dimostrazione che il nostro brand è in continua crescita in questi territori, sarà a maggior ragione nostro impegno quotidiano non far mancare anche durante la stagione la nostra vicinanza attraverso i canali digitali e le attività che andremo a realizzare direttamente o attraverso i nostri partner locali».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK