Juventus
    Juventus
      28.02.2020 19:42 - in: Serie A S

      CR7: «Il meglio deve ancora arrivare»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Cristiano racconta il momento della Juve: «Nessun dramma, ci spiace aver perso a Lione ma già domenica vogliamo vincere e restare in testa alla classifica»

      Come si vive l’attesa di una partita importante come un Derby d’Italia che è anche sfida al vertice della classifica della SerieA, dopo una partita, quella di Lione, che non è andata come i bianconeri si aspettavano?

      Lo racconta un campione che a vincere è abituato, eccome. A vincere, a segnare e a infrangere record uno via l’altro: Cristiano Ronaldo.

      «LA CHAMPIONS E’ DIFFICILE»

      «Può succedere di perdere, è il calcio. Non siamo felici, è normale, ma tutte le partite sono complesse, in Champions League, che è la competizione più difficile di tutte. Ma non è finita, era solo l’andata: siamo fiduciosi di poter passare il turno e di ribaltare il risultato, speriamo davanti ai nostri tifosi. Siamo tranquilli, concentrati, e adesso pensiamo alla prossima partita». 

      Aggiunge, CR7: «Il fatto di aver disputato buoni allenamenti, purtroppo, non significa automaticamente che le partite vadano allo stesso modo, perché quello che succede durante un match alle volte modifica ciò che era stato programmato. Però niente panico, nessun dramma: si vince, ogni tanto si perde, ma l’importante è continuare a crescere. Noi rispettiamo il nostro tecnico, il nostro lavoro è prepararci, allenarci ed essere pronti». 

      Lo dice e lo ripete a chiare lettere: «Tutti noi vogliamo fare il massimo e il meglio per la squadra. Non c’è nessun momento drammatico, il meglio deve ancora arrivare: sarà un grande finale di stagione»

      FOCUS SU JUVE-INTER

      «Sarà una grande partita, un classico del calcio, una di quelle sfide che piacciono tanto ai giocatori. Vogliamo fare un grande risultato, ci spiace molto perché i nostri tifosi non saranno con noi, ma la responsabilità è la stessa».

      A proposito delle porte chiuse: «Sarà strano, domenica: noi giochiamo per i fans, ed è triste che proprio in una gara così non ci siano. Ma dobbiamo rispettare quello che sta succedendo nel mondo, qualcosa che ci preoccupa. Se ci viene detto che la cosa più sicura è giocare a porte chiuse, noi rispettiamo questa decisione».

      CR…RECORD

      «I record arrivano in modo naturale: io ne ho battuti tanti, ma a essere onesti non è una mia priorità: quello che voglio è giocare bene e vincere insieme ai miei compagni. Io faccio il mio lavoro, che è essere in forma e aiutare la Juve a vincere… Cominciando da domenica: spero di segnare e portare a casa la partita!». 

      «Le mille presenze in arrivo sono bel traguardo, che significa che talento, impegno e duro lavoro pagano. Sono felice, ma voglio giocare ancora tante partite, e la cosa più importante domenica è superare l’Inter e rimanere in testa alla classifica. Come si sta in Italia? Gioco nel migliore club, sono molto contento, abbiamo vinto lo scorso anno e spero che continueremo!»

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK