Juventus
    Juventus
      22.04.2020 15:30 - in: Women S

      Goal Anatomy | Le reti speciali delle Juventus Women

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Tutti i gol dal valore particolare realizzati dalle bianconere quest'anno: dalle prime esultanze a quelli storici

      Abbiamo visto come segnano le Juventus Women, ma in ogni gol c'è tanto altro, oltre la forma. Il gol è emozione, è il punto d'arrivo di ogni giocata, è la chiave per arrivare alla vittoria, e a volte ha un sapore ulteriormente speciale. In questa stagione le bianconere hanno segnato diversi gol speciali, importanti per la squadra, per le statistiche o per il valore assunto per colei che ha spinto la palla in rete.

      PRIMA VOLTA EUROPEA

      La rete di Andrea Staskova al Barcellona nella gara di ritorno in casa delle catalane è un concentrato di prime volte. È stata la sua prima rete in gara ufficiale con la maglia della Juventus, ma anche il primo gol bianconero in trasferta in Champions League e il primo realizzato da una straniera. Nella precedente edizione, infatti, i due gol segnati al Brøndby a Novara avevano portato la firma di Barbara Bonansea. Il colpo di testa dell'attaccante ceca non è bastato per riscrivere la storia della qualificazione, ma ha suggellato una prestazione coraggiosa e di altissimo livello delle ragazze.

      JUVE-FLORENTIA, DUE PRIME VOLTE

      13 ottobre 2019, terza giornata di campionato: a Vinovo le bianconere centrano il terzo successo consecutivo, con le nuove arrivate grandi protagoniste. Dopo la rete della solita Cristiana Girelli, infatti, le ospiti pareggiano con Dupuy e per conquistare i tre punti servono due prime volte: il primo gol in bianconero di Linda Sembrant per il nuovo vantaggio e quello di Maria Alves, che cala il tris e chiude la partita. 

      SUPERGOAL!

      Più o meno bello, il primo o uno tra i tanti, il gol in finale ha un sapore tutto suo, a prescindere da tutto il resto. Lo sanno bene Cristiana Girelli e Andrea Staskova, autrici, contro la Fiorentina delle due reti che scrivono il 2-0 finale e soprattutto il nome della Juventus sulla Supercoppa Femminile. La prima della storia bianconera. Apre Cristiana, al termine di una splendida azione impreziosita dal velo di Valentina Cernoia, chiude Andrea, capitalizzando al meglio l'assist geniale di Arianna Caruso. 

      200!

      Una rete per sbloccare una partita sulla carta semplice diventa storica. Il primo dei sette gol rifilati dalle bianconere all'Orobica il 7 dicembre 2019 è infatti il numero 200 della storia delle Juventus Women (che nel frattempo veleggiano già verso quota 250). Lo sigla Valentina Cernoia di destro, lei che normalmente incanta con il suo mancino. Un modo per renderlo ancora più speciale. 

      I RITORNI

      Sempre Orobica-Juve. La Juve è avanti di quattro reti quando Barbara Bonansea firma il gol del momentaneo 0-5. Non una marcatura come le altre per lei, piuttosto abituata ad esultare: è il ritorno al gol dopo l'infortunio che l'ha costretta a saltare la prima parte della stagione. Un gol speciale, come quello di Cecilia Salvai in Coppa Italia contro la Fortitudo Mozzecane. Anche in questo caso poco significativo per il risultato finale (0-8 alla fine), ma prezioso per Cecilia, in gol per la prima volta dopo la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro rimediata nella storica gara contro la Fiorentina all'Allianz Stadium. In tema di ritorni, Bonansea bramava di rivedere il suo nome tra le marcatrici in un big match: Juve-Inter dello scorso 16 febbraio è la partita perfetta. Finisce 5-1, apre proprio Bonansea e la sua esultanza vale più di mille parole

      LE PRIME FIRME

      In Coppa Italia coach Guarino ha dato ampio spazio anche alle più giovani. Contro la Fortitudo Mozzecane vanno in gol le due classe 2001 Asia Bragonzi (tripletta) e Melissa Bellucci, alla prima rete in bianconero, festeggiata, nella stessa gara, anche dalla classe 2002 Michela Giordano. È l'11 dicembre e un mese più tardi, al Nereo Rocco di Trieste, fa il suo esordio in bianconero, contro il Tavagnacco, Annahita Zamanian. Esordio da sogno, festeggiato con la prima rete con la sua nuova maglia.    

      IL RECORD DI ANDREA

      La prima stagione in bianconero di Staskova, finora, è stata davvero speciale. Lei è sempre stata perfetta nel farsi trovare pronta quando chiamata in causa e ai già citati gol contro Barcellona in Champions e Fiorentina in Supercoppa ne ha aggiunto due in Serie A e tre in Coppa Italia (tripletta all'Empoli). Sette in totale che fanno di lei l'unica giocatrice a essere andata in gol in tutte le competizioni disputate dalla Juve. Se non bastasse, è anche la più giovane calciatrice straniera a essere andata in gol in questa stagione in Serie A.

      TUIJA!

      Lei c'è dall'inizio, dalla prima stagione delle Juventus Women. Ha vissuto la nascita e la crescita, giorno dopo giorno, fino ai primi successi. Dai rigori contro il Brescia all'esordio in Champions League, passando per il secondo scudetto, la prima Coppa Italia e la prima Supercoppa. Sulla corsia di destra, coach Guarino non ha mai rinunciato a Tuija Hyyrynen e lei, contro il Verona, nell'ultima gara fin qui disputata, si è tolta la soddisfazione del suo primo gol in bianconero. Un gol prezioso anche nell'economia della partita, avendo permesso di sbloccarla a ridosso dell'intervallo regalando così un secondo tempo in discesa, ma soprattutto speciale per lei, che, per quanto fatto in questi anni, si meritava questa esultanza. 

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK