Juventus
    Juventus
      16.02.2020 18:22 - in: Serie A S

      Sala stampa | I commenti dopo Juve-Brescia

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Le dichiarazioni di Sarri, Chiellini e Rabiot dopo la vittoria sulle Rondinelle

      La Juve supera il Brescia con un convincente 2-0 e riabbraccia Giorgio Chiellini, in campo nell'ultimo quarto d'ora. Proprio il capitano, insieme a mister Sarri e Adrien Rabiot, prende la parola al termine della gara. 

      GIORGIO CHIELLINI

      «La parte più brutta è finita, adesso arriva quella più difficile. Sono contento, sto rientrando piano piano. Oggi ringrazio il mister e i compagni perché mi serviva una scossa di energia e questo quarto d'ora era per questo. Adesso devo lavorare tanto e rimettermi in pari, per aiutare i miei compagni, perché in questi ultimi tre mesi che ci giochiamo tutto. La speranza è di essere pronto per le partite chiave. Spero in queste settimane di continuare i miglioramenti e di riuscire a dare il mio contributo, adesso che arriva veramente il bello. Ritrovo una Juve prima in classifica, con un buon risultato ottenuto nella semifinale d'andata di Coppa Italia e con la Champions da giocare, quindi devo solo ringraziare i miei compagni per quanto fatto in questi lunghi cinque mesi e mezzo. Spero di portare una ventata di entusiasmo, a chi magari ha giocato tanto, può servire. Adesso ci aspetta un mese pieno prima della sosta, dove c'è già un crocevia importante per la nostra stagione. Dobbiamo fare una corsa a cronometro, è troppo importante fare punti, a prescindere da chi è seconda o terza. Siamo tutte lì, sarà più bello anche per gli spettatori, ma noi dobbiamo pensare solo a noi stessi. C'è bisogno di tutta la Juve unita, dal Presidente ai dipendenti».

      MAURIZIO SARRI

      «Abbiamo iniziato bene, poi dopo dieci minuti di impasse abbiamo sbloccato in risultato e con loro in dieci la palla girava bene. Dybala aveva libertà sul fronte offensivo e Cuadrado è stato bravo ad adattarsi. Chiellini? Era da ieri che diceva che avrebbe voluto giocare l'ultimo quarto d'ora, e me lo sono trovato accanto che aveva già tolto la tuta. Ha fatto dei mesi di grandi sacrifici e ora inizia a stare meglio. La formazione di oggi? Abbiamo tantissimi giocatori forti, ma sono tutti giocatori atipici, senza una specificità di ruolo definita e quindi ci sono diverse situazioni da sistemare. Cristiano era giusto che riposasse e quindi oggi abbiamo optato per questa soluzione tattica. Ramsey? si sente più interno che trequartista e nelle ultime tre partite mi è parso in crescita e più inserito nei movimenti e nella fase difensiva. Storicamente i giocatori inglesi fanno fatica ad adattarsi al tatticismo del nostro calcio, ma mi pare che lui abbia superato la fase di difficoltà e che possa arrivare a un rendimento di alto livello».

      ADRIEN RABIOT

      «È stata una vittoria importante per ritrovare fiducia dopo la partita di Verona. Siamo riusciti a esprimere un buon gioco e dobbiamo continuare così, sviluppando rapidamente la fase offensiva.Il ritorno di Chiellini? È il capitano, un giocatore molto importante, che quando è stato fuori ci ha sempre sostenuto. Ora arrivano partite molto importanti e sarà fondamentale con la sua esperienza. Personalmente sono soddisfatto, ho lavorato molto e ora sto trovando una buona continuità Spero di crescere ancora e di riuscire a continuare così. Ora ci aspetta una partita molto importante contro la Spal e poi ci dedicheremo alla gara contro il Lione, una sfida difficile, contro una squadra importante».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK