match_lioneJ.jpg

Primo round al Lione

SHARE
Primo round al Lione
Primo round al Lione
Primo round al Lione

Il primo round degli ottavi di Champions League va al Lione, vittorioso di misura grazie alla rete di Tousart alla mezz'ora e a un'oculata gestione della gara. La Juve fa troppo poco per cambiare l'andazzo del match. I bianconeri giocano sotto ritmo nel primo tempo e nella ripresa accelerano solo leggermente, senza mai rendersi realmente pericolosi.

JUVE SOTTO TONO, IL LIONE PASSA ALLA MEZZ'ORA

E dire che sembrava un buon presagio il gol sfiorato dopo neanche cinque minuti, grazie allo spunto di Ronaldo e a un delizioso pallonetto, a metà strada tra il tiro e il cross, che Cuadrado non riesce a raggiungere. Invece il Lione prende ben presto le misure, chiude gli spazi, e in avanti mette i brividi con Ekambi, che centra in pieno la traversa deviando di testa un corner di Aouar. L'occasione dà coraggio alla squadra di Garcia e al contempo toglie sicurezza a quella di Sarri. La Juve ora arretra troppo il baricentro e non riesce a uscire in palleggio come in avvio di gara. I padroni di casa, spinti dal pubblico, crescono azione dopo azione e alla mezz'ora passano, grazie alla discesa di Aouar che arriva sul fondo dalla sinistra e pesa a centro area Tousart, libero di colpire al volo e di infilare Szczesny. La Juve non riesce a reagire, manca lucidità, come evidenzia l'incertezza di Bonucci al 41', che lascia scorrere un pallone vicino all'area, permettendo a Ekambi di conquistarlo e di arrivare al tiro, fortunatamente fuori misura.

LA REAZIONE NON BASTA

Rientrati dagli spogliatoi, i bianconeri provano ad aumentare la pressione e a sfruttare maggiormente l'ampiezza del campo. Qualche cross arriva, ma la difesa francese è sempre ben piazzata. Sarri cambia al quarto d'ora, inserendo Ramsey al posto di Pjanic e spostando Bentancur in regia. Il primo tiro arriva al 23', quando Dybala mette al lato il suggerimento di Alex Sandro, e subito dopo Sarri richiama Cuadrado e manda in campo Higuain, nel tentativo di avere maggior presenza in area, quindi sostituisce Rabiot con Bernardeschi. Nel finale si gioca in una sola metà campo, con il Lione che punta chiaramente sulle ripartenze e i bianconeri che fanno comunque fatica ad arrivare al tiro e quando ci riescono con Higuain, servito in area da Dybala, non centrano la porta. Finisce 1-0 per i francesi, un risultato che non chiude la porta alla qualificazione, ma che per essere ribaltato, avrà assoluta necessità di una Juve diversa.

OLYMPIQUE LYONNAIS-JUVENTUS 1-0

RETI: Tousart 31' pt

OLYMPIQUE LYONNAIS

Lopes; Denayer, Marcelo, Marcal; Dubois (33' st Tete), Gomez Soares, Tousart, Aouar, Cornet (36' st Terrier); Ekambi (21' st Terrier), Dembelé

A disposizione: Tatarusanu, Traoré, Mendes, Caqueret Allenatore: Garcia JUVENTUS

Szczesny; Danilo, de Ligt, Bonucci, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic (17' st Ramsey), Rabiot ()33' st Bernardeschi); Cuadrado (24' st Higuain), Dybala, Ronaldo

A disposizione: Buffon, De Sciglio, Rugani, Matuidi Allenatore: Sarri

ARBITRO: Manzano (ESP) ASSISTENTI: Barbero (ESP), Ángel Nevado (ESP) QUARTO UFFICIALE: Fernandez (ESP) VAR: Munuera (ESP), de Burgos (ESP) AMMONITI: 28' pt Marcelo