Juventus
    Juventus
      09.10.2019 19:30 - in: Eventi S

      Gianluigi Buffon è Goodwill Ambassador dello United Nations World Food Programme!

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Il portiere bianconero è stato insignito di questa importante carica nel corso di una cerimonia svoltasi oggi a Torino

      Un incarico importante e prestigioso. Gianluigi Buffon, nella giornata odierna, è stato ufficialmente nominato Goodwill Ambassador dello United Nations World Food Programme (WFP), la principale organizzazione umanitaria e agenzia delle Nazioni Unite, impegnata a salvare e cambiare le vite fornendo assistenza alimentare a circa 90 milioni di persone colpite da conflitti e disastri naturali. Il portiere bianconero avrà la possibilità di viaggiare in alcuni degli 83 Paesi in cui il WFP aiuta le comunità in difficoltà, coinvolgendo anche attraverso i suoi social media le persone con lo scopo di raggiungere tutti insieme il traguardo di Fame Zero entro il 2030. La nomina è giunta nel pomeriggio all’Allegroitalia Golden Palace di Torino: presente in sala il Presidente della Juventus Andrea Agnelli, mentre sul palco sono saliti Dominik Heinrich (Direttore Innovation WFP) e Marina Catena (Direttrice WFP per i Goodwill Ambassadors e Celebrities). «Conosco questa organizzazione dal 2003 - ha raccontato Buffon -, perché in una partita di Serie A ad Udine scendemmo in campo con una maglia con il simbolo del WFP. Sono orgoglioso di esserne diventato ambasciatore, quando me l’hanno proposto ho accettato subito questa sfida. In futuro mi ritaglierò dello spazio per andare a dare una mano sul campo».

      «LA STAGIONE STA ANDANDO MOLTO BENE»

      A margine dell’investitura, il numero 77 della Juventus ha parlato del momento della squadra. «Questa stagione sta andando molto bene. Sono contento per l’armonia che sto vivendo con tutti, della stima dei miei compagni e per aver riabbracciato i miei tifosi e i miei dirigenti. La rivale numero uno in Italia è l’Inter, è una squadra con giocatori di primo livello. Sarri? E’ una persona che ha le idee molto chiare con un percorso da allenatore trentennale, ha molte convinzioni che riesce a trasferire alla squadra. Questa è una filosofia di calcio che non avevamo mai conosciuto e ci piace».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK