Juventus
    Juventus
      05.04.2019 10:00 - in: Serie A S

      Juve-Milan: 6 partite speciali

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Le doppiette bianconere nelle sfide al Diavolo

      Una storia così ricca come quella tra Juventus e Milan ha avuto diversi giocatori capaci di imporsi come protagonisti. Lo hanno fatto realizzando 2 gol che hanno inciso fortemente sul risultato favorevole alla Signora

      1969-70 3-0

      Il primo a meritare la copertina è Pietro Anastasi. I 2 gol realizzati al Comunale racchiudono perfettamente la dimensione tecnica di un attaccante bravo nell'inventare soluzioni coraggiose quali sono un colpo di testa in tuffo e una rovesciata imparabile. Da domeniche come queste si capisce perché il pubblico del Comunale gli dedichi uno striscione definendolo Pelé bianco...

      1989-90 3-0

      Arrigo Sacchi è noto per essere stato un innovatore con la proposta di un calcio offensivo. Ma la difesa alta naufraga terribilmente al cospetto della velocità di Rui Barros. Quei 2 punti, a conti fatti, costeranno moltissimo al Milan in corsa per uno scudetto che invece finirà a Napoli. Non basta: la Juve di Dino Zoff supererà il Diavolo anche nella finale di Coppa Italia.

      1997-98 4-1

      A proposito di doppiette, Del Piero e Inzaghi ne firmano una a testa in una gara travolgente. Per il Diavolo sono 90 minuti di sofferenza. Per i due attaccanti bianconeri sono l'ennesima dimostrazione che la coppia funziona nel produrre gol in serie. Alex colpisce nel primo tempo, Pippo nella ripresa. Quattro giorni dopo il numero 10 vivrà un'altra serata perfetta segnando 3 gol al Monaco in semifinale di Campions League.

      2007-08 3-2

      Non è il suo mestiere principale quello di segnare. Ma Hasan Salihamidzic sa fare tutto e quando c'è bisogno si trasforma, il jolly diventa un goleador. Il suo uno-due regala 3 punti in una gara aperta da Del Piero, rovesciata da Inzaghi – ormai al Milan – e portata definitivamente sulla strada giusta dall'uno-due di Brazzo.

      2008-09 4-2

      L'anno dopo tocca ad Amauri confezionare due reti. Un gol di testa, quello del 3-1. Una rete di sinistro, al termine di una triangolazione con Sissoko, a chiudere la gara. 

      2011-12 2-0

      Infine, Claudio Marchisio. Due gol per iniziare a scucire il tricolore dalle maglie rossonere e trasferirlo su quelle bianconere. Per costruire grandi imprese sono necessarie serate così, quando la vittoria arriva nei minuti finali e ti regala una nuova consapevolezza del valore della squadra. 

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK