Juventus
    Juventus
      10.11.2019 23:49 - in: Serie A S

      Sala stampa | I commenti dopo #JuveMilan

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Le parole di Sarri, Dybala e Szczesny al termine della sfida contro i rossoneri

      Sono Maurizio Sarri, Paulo Dybala e Wojciech Szczesny a prendere la parola al termine della sfida contro il Milan. Queste le loro dichiarazioni

      MAURIZIO SARRI

      «Siamo stati disposti a soffrire, lo spirito era quello giusto. Dovevamo giocare con più qualità perché abbiamo sbagliato molto e regalato palla in diverse situazioni, ma alla fine ha prevalso la voglia di vincere. Quando si giocano sette partite in venti giorni si rischia di arrivare un po' scarichi a livello nervoso più che fisico. Il Milan ha tirato in porta, ma quasi sempre da fuori area, in difesa abbiamo fatto una buona gara. Higuain? Per noi sta diventando un giocatore fondamentale, che sa dialogare con i compagni di reparto, che si sacrifica ed è sempre disposto all'assist. Ronaldo? Va ringraziato perché si è messo a disposizione pur non essendo in condizioni ottimali. Nell'ultimo mese ha avuto questo fastidio al ginocchio e questo “acciacchino” lo sta un po' condizionando».

      PAULO DYBALA

      «Forse non abbiamo fatto vedere il nostro gioco migliore, ma oggi era importante vincere, perché questi sono punti fondamentali per il campionato. Il Milan è sempre una grade squadra e ha giocatori che possono creare pericoli in qualsiasi momento. È stato bravo Tek (Szczesny NdR) e anche la difesa ha fatto una grande partita. Ho segnato di destro? Nessuno se lo aspetta... Potevo fare solo quello e per fortuna il tiro è uscito bene. La sfida con l'Inter? Ora sembra che il campionato sarà un duello tra noi e loro, ma manca ancora molto».

      WOJCIECH SZCZESNY

      «È stata una partita apertissima, il Milan ha giocato molto bene, ma noi abbiamo trovato lucidità davanti alla porta nel finale e abbiamo portato a casa il risultato. Questa sera sono stato impegnato e non capita spesso, ma sono contento di aver aiutato la squadra. La parata più difficile è stata quella su Paquetà, le altre erano si tiri da fuori area. Sono contento di non aver subito gol, preferisco sempre vincere 1-0 piuttosto che 4-3... Per quanto riguarda il campionato non so se sarà un duello con l'Inter. Ci sono tante squadre forti come Atalanta, Roma, Lazio e bisogna farsi sempre trovare pronti per prendere i tre punti».

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK