Juventus
    Juventus
      04.01.2020 10:00 - in: Serie A S

      Le prime volte del 6 gennaio

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Exploit e gol bianconeri del giorno dell'Epifania

      Il 6 gennaio è una data speciale per 3 giocatori della rosa della Juventus 2019-20. In anni diversi sono stati protagonisti di un inedito che ha inciso sul risultato di una partita.

       

      GIANLUIGI BUFFON

      A guardare il risultato, Juventus-Udinese del 6 gennaio del 2002 non dovrebbe vedere il portiere tra i protagonisti. 3-0 il risultato della sfida, interamente maturato nel primo tempo con i gol di Gianluca Zambrotta, Pavel Nedved ed Edgar Davids (si è rivissuto uno identico nei primi 45 minuti contro i friulani 20 giorni fa, con la doppietta di Cristiano Ronaldo e la rete di Leonardo Bonucci poco prima dell'intervallo). Eppure, anche Gigi Buffon ha una parte importante nella vittoria tenendo conto che dopo 6 minuti c'è un calcio di rigore per gli ospiti. Calcia Roberto Muzzi e l'allora numero 1 bianconero risponde alla grande. E' il primo tiro dal dischetto parato da quando è alla Juve, ne seguiranno altri 13.

      PAULO DYBALA

      6 gennaio 2016, siamo nella prima stagione di Paulo Dybala con la Juventus. Nella gara che inaugura il nuovo anno all'ottavo minuto l'argentino mette a segno il gol che sblocca il risultato, indirizzando la gara verso un rotondo 3-0 con l'aggiunta di Leonardo Bonucci e Simone Zaza tra i marcatori. La rete è un calcio di punizione perfettamente eseguito, un tiro a giro che gela Pierluigi Gollini. Anche per la Joya è una prima volta: altre punizioni ci saranno in seguito, a partire da due giornate dopo, quando Paulo colpirà a Udine.

      FEDERICO BERNARDESCHI

      Non è una prima volta in senso assoluto il gol che Federico Bernardeschi segna a Cagliari il 6 gennaio del 2018 deviando in porta un cross rasoterra effettuato da Douglas Costa. In precedenza, nella stagione di debutto in bianconero del numero 33, c'erano state le reti contro l'Atalanta, la Spal e l'Olympiacos in Champions League. Ma quella realizzata in Sardegna è certamente la più pesante perché – a differenza delle precedenti – vale l'intera posta, non ci sono altre segnature che l'accompagnano. Un exploit da 3 punti, quindi, che consente alla Juventus di iniziare bene il girone di ritorno del campionato che la porterà al settimo scudetto consecutivo.

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK