Juventus
    Juventus
      22.02.2020 19:55 - in: Match Report S

      Ronaldo e Ramsey, 2-1 alla Spal

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Le reti di CR7, a segno da undici gare consecutive, e del gallese, certificano il successo sui ferraresi

      Dopo 52 anni la Juve torna a vincere sul campo della Spal in Serie A, grazie a una prova attenta e a tratti anche piuttosto brillante. Ronaldo, naturalmente, e Ramey, firmano i gol con cui i bianconeri si assicurano il successo e a nulla vale il rigore di Petagna, concesso dal VAR.

      GARA VIVACE

      La Spal è aggressiva, ordinata, ma spavalda e costringe subito Szczesny a bloccare il sinistro di Petagna, dal limite. La Juve non sta certo a guardare e alla prima avanzata passerebbe anche in vantaggio, se la posizione di Ronaldo, servito in area da Dybala e bravo a superare Berisha in uscita, non fosse irregolare per pochi centimetri. Con il passare dei minuti i bianconeri prendono in mano il gioco, Chiellini, nuovamente titolare dopo il lungo infortunio, comanda la difesa con autorevolezza e il recupero palla alto porta la squadra di Sarri ad essere una presenza costante nella metà campo ferrarese. Cuadrado ha sul destro il pallone buono e calcia coraggiosamente al volo sul traversone di Alex Sandro, non centrando la porta, poi Dybala, con il suo vellutato sinistro, sfiora il gol direttamente da calcio d'angolo, quindi una nuova combinazione tra Alex Sandro e Cuadrado porta ancora il colombiano al tiro, contratto però dalla difesa biancazzurra.

      RONALDO, SEMPRE LUI!

      La Spal ha personalità, non rinuncia ad attaccare e arriva a impensierire Szczesny con la discesa e la conclusione di Strefezza e con il colpo di testa di Petagna, alto, mentre dalla parte opposta Dybala centra un legno clamoroso, con un sinistro dai sedici metri che colpisce il montante interno. La difesa altissima permette ai padroni di casa di serrare le linee, ma si rivela un'arma a doppio taglio quando viene presa in velocità: accade al 39', quando Ramsey lancia sulla destra Cuadrado e il colombiano pesca Ronaldo che, dall'area piccola, firma il vantaggio, andando a segno per l'undicesima gara consecutiva. Tutto di prima. Tutto bellissimo.

      RADDOPPIA RAMSEY

      CR7 inizia la ripresa con una rasoiata in diagonale deviata in angolo e la Juve ora è padrona assoluta del match. Chiellini lascia il posto a de Ligt e i bianconeri sfiorano il raddoppio con Cuadrado, il cui destro da ottima posizione viene respinto da Berisha, e con Ramsey, che dal limite mette a lato di un soffio. Il gallese è pimpante e impreziosisce la sua miglior gara da quando è in bianconero al quarto d'ora quando, imbeccato da Dybala, si presenta a tu per tu con Berisha e lo supera con un pallonetto delizioso.

      RIGORE DAL VAR, PETAGNA ACCORCIA

      La partita sembra chiusa, ma dopo una manciata di minuti la Spal ha l'occasione per riaprire i giochi. Rugani anticipa in area Missiroli e il signor La Penna lascia proseguire, poi viene richiamato al VAR, senza però riuscire a rivedere le immagini a bordo campo. Sono quindi i suoi collaboratori a comunicargli via radio di concedere il penalty. Petagna, dagli undici metri, accorcia le distanze.

      JUVE IN CONTROLLO

      Sarri richiama Ramsey e Matuidi e inserisce Rabiot e Bernardeschi. La Spal ora prova il tutto per tutto e di conseguenza concede spazi maggiori, specie sulla destra, da dove partono due traversoni per Ronaldo che il portoghese non riesce indirizzare in porta. La fortuna non assiste CR7 neanche quando pennella una punizione dai venti metri, stampandola in pieno sulla traversa, ma la Juve rimane comunque in pieno controllo della partita, tiene ben lontani gli avversari dalla propria area e torna a Torino con tre punti preziosi e più che meritati.

      SPAL-JUVENTUS 1-2

      RETI:  Ronaldo 39' st, Ramsey 15' st, Petagna rig. 25' st

      SPAL

      Berisha; Cionek, Bonifazi, Zukanovic, Reca; Missiroli (37' st Tunjov), Valdifiori, Castro (15' st Fares); Strefezza, Petagna, Valoti (44' st Di Francesco)
      A disposizione: Thiam, Letica, Vicari, Felipe, Tomovic, Sala, Dabo, Murgia, Floccari
      Allenatore: Di Biagio

      JUVENTUS

      Szczesny; Danilo, Rugani, Chiellini (10' st de Ligt), Alex Sandro; Ramsey (28' st Rabiot), Bentancur, Matuidi (34' st Bernardeschi); Cuadrado, Dybala, Ronaldo
      A disposizione: Buffon, Pinsoglio, De Sciglio, Coccolo, Wesley, Peeters, Olivieri
      Allenatore: Sarri

      ARBITRO: La Penna
      ASSISTENTI: Longo, Prenna
      QUARTO UFFICIALE: Baroni
      VAR:  Di Bello, Di Meo

      AMMONITI: 19' pt Valoti 46' pt  Zukanovic, 33' st Matuidi, 43' st Strefezza, 45' st Danilo, 46' st  Cionek

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK