Juventus
    Juventus
      26.05.2019 20:00 - in: Match Report S

      A Marassi 2-0 per la Samp

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      Defrel e Caprari firmano il successo dei doriani nell'ultima gara di campionato

      Defrel e Caprari firmano il successo doriano nell'ultima gara del campionato. A Marassi la Juve onora Allegri con un atteggiamento corretto, ma viene condannata dagli episodi nel finale e chiude il campionato con una sconfitta, comunque indolore.

      BENTANCUR IL PIÙ PERICOLOSO


      Le squadre non hanno nulla da chiedere alla partita, ma la onorano con impegno. Pinsoglio gioca la sua prima gara stagionale e Pereira la sua prima da titolare, ma non è comunque una passerella. Il ritmo è accettabile, considerando che si tratta dell'ultimo, ininfluente impegno stagionale, e i bianconeri costruiscono buone trame, come quella che al quarto d'ora porta al tiro Bentancur, il cui sinistro dal dischetto del rigore viene deviato in angolo. L'uruguaiano è il bianconero più pericoloso e ci prova ancora alla mezz'ora, sparando alto dal limite. La Samp punta su Quagliarella, che cerca di onorare il titolo di capocannoniere con un eurogol, girando al volo il traversone di Ramirez senza trovare la porta. L'occasione più limpida capita a Dybala che mette a lato dopo essere stato liberato a due passi dalla porta da una sponda aerea di Kean e da un controllo sbagliato di Sala. Di tempo ne ha invece in abbondanza Ramirez, servito al limite da Defrel e libero di piazzare il destro, ma il suo tentativo di centrare l'incrocio si perde in curva.

      DEFREL NEL FINALE


      Kean potrebbe cambiare il parziale in avvio di ripresa, peccato che il suo destro di prima intenzione sul cross di De Sciglio termini a lato. Pereira si scrolla di dosso la comprensibile timidezza e spara il sinistro dai venti metri, quindi ci prova Dybala dal limite, ma entrambe le conclusioni sono fuori misura. Al 13' i bianconeri perdono Emre Can, dopo un contrasto a centrocampo, e Portanova fa il suo esordio in A, quindi tocca a Bonucci e Nicolussi Caviglia sostituire Chiellini e Pereira. Quagliarella è ancora pericoloso, ma Pinsoglio è pronto a bloccare la sua girata dal limite, mentre Kean approfitta di un buco nella difesa doriana e supera Cabral, partendo però da posizione irregolare. La partita ha poco da dire e le due squadre meriterebbero il pareggio, ma a una manciata di minuti dal termine i padroni di casa trovano il gol con Defrel che, pur con qualche difficoltà, riesce a calciare da buona posizione un pallone sporco, che spiazza Pinsoglio e si infila in rete. Nel recupero poi, la punizione perfetta di Caprari si infila sotto l'incrocio e chiude i conti, chiudendo con un passivo immeritato il campionato dei bianconeri. Ora l'estate, l'attesa della prossima stagione. E nuove sfide da affrontare e da vincere.

      SAMPDORIA-JUVENTUS 2-0

      RETI: Defrel 39' st, Caprari 46' st


      SAMPDORIA
      Cabral; Bereszynski, Ferrari, Colley, Sala; Praet, Barreto (26' st Vieira) Linetty; Ramirez (13' st Caprari); Defrel, Quagliarella (28' st Gabbiadini)
      A disposizione: Audero, Belec, Tonelli, Andersen, Tavares, Ekdal, Jankto, Saponara, Sau
      Allenatore:  Giampaolo

      JUVENTUS

      Pinsoglio; Caceres, Rugani, Chiellini (21' st Bonucci), De Sciglio; Cuadrado, Emre Can (13' st Portanova), Bentancur; Dybala, Kean, Pereira (36' st Nicolussi Caviglia)
      A disposizione: Szczesny, Del Favero, Barzagli, Spinazzola, Pjanic
      Allenatore: Allegri

      ARBITRO: Nasca
      ASSISTENTI: Tasso, Raspollini
      QUARTO UFFICIALE: Prontera
      VAR: La Penna, Cecconi

      AMMONITI: 7' st Rugani

      Condividi con:
      • 1
      • 3
      • 2
      INFORMAZIONI SULL'USO DEI COOKIES
      Questo sito utilizza cookie di terze parti, per finalità di marketing e fornire servizi in linea con le tue preferenze.
      Puoi prendere visione dell'informativa estesa sull'uso dei cookie cliccando qui.
      Cliccando su 'Ok', chiudendo questo banner o proseguendo con la navigazione, acconsenti al loro uso in conformità alla nostra cookie policy.
      OK